PIACERE, ESSEDUE

Tre generazioni d'una stessa famiglia si dedicano a un'impresa e la fanno fiorire sino a diventare un termine di paragone, nel proprio settore...

Romanò d'Inverigo, Arosio, la Brianza operosa. Nomi "di casa nostra", scenari conosciuti, luoghi dove il lavoro è un valore sentito e il benessere, di conseguenza, non manca. Ma nulla piove dal cielo, il successo è frutto d'impegno e di costanza.
A produrre reti metalliche cominciò il nonno, Guglielmo Suncini; la società, SG2, riportava appunto le iniziali del cognome e dei nomi Guglielmo e Gianni: allora il figlio, ora il papà dei fratelli Suncini al comando di Essedue, l'azienda dedicata alle reti in legno.

Più di mezzo secolo di gente sveglia che lavora per farci dormire meglio.

A ogni generazione della famiglia Suncini sembra corrispondere una tipologia di base letto. Quando il nonno Guglielmo diede vita all'azienda di famiglia, negli anni '60, le reti erano tali in senso letterale: intrecci di maglia metallica. Fu il padre Gianni ad aprire la via delle basi per letto con doghe in legno, affidando questo settore ai tre figli. E ora, nella Essedue diretta da Claudia, Stefania e Davide Suncini, il legno resta protagonista, ma si affacciano nuove soluzioni

MADE IN ITALY

C'è qualcosa di diverso, nel nostro marchio aziendale. C'è ora il tricolore: un richiamo visivo al Made in
Italy e a tutti i valori che questa definizione racchiude.
Perchè i colori della bandiera anzichè la più conosciuta dichiarazione d'origine?

A dire il vero, ci è sempre sembrato un po' irritante che, per esaltare la produzione artigianale e
industriale italiana, si usi un'espressione inglese.

Poi, è vero che quell'espressione denota quasi sempre un senso d'apprezzamento, un riconoscimento della qualità che spesso ha portato i prodotti italiani a eccellere nella competizione internazionale: sono generalmente riconosciute a ciò che è ideato e realizzato in Italia notevoli prerogative di realizzazione, cura dei dettagli, fantasia delle forme, durevolezza.
Ed è vero che anche nel nostro settore specifico molte definizioni tecniche (nomi di brevetti, di dispositivi, di materiali o di caratteristiche produttive...) sono ormai in inglese. Ma in ogni caso, il tricolore è perfetto; lo si usa allo stadio per le partite della nazionale, sui circuiti per il Campionato di Formula 1 e per il motomondiale, lo si esibisce ogni volta che all'identificazione nazionale s'unisce la passione. E noi, di passione per il nostro lavoro, ne abbiamo da vendere. Chi tratta le nostre basi letto lo sa bene; e anche i clienti finali che le utilizzano l'hanno capito.